theflixerwatch free movieszorotofree animeflixflarefree online moviesflixerfree watch animefree watch moviescinezonefree online movies siteswatch movies online for freeanitakuflixhivefree movies onlinemyflixerfree movie onlineanitakumovies free onlineanixwatch movies for freezoroxflixflarelookmovietheflixertvwatch movies freecinezonefree watch movies onlineanixwatch series online freelookmoviewatch movies onlinethe flixerwatch free animeflixhivewatch movies free onlinesflixwatch series online freetheflixertvfree anime onlinetheflixerfree watch animezoroxfree movie online

NOI SIAMO IL MARE

Nieddittas Magazine

 

Che differenza c’è tra il mare e l’oceano?

Che differenza c’è tra il mare e l’oceano?

Oltre il 70% della superficie terrestre è ricoperta dai mari e dagli oceani. Questi due termini vengono usati spesso in maniera interscambiabile ma in realtà si tratta di concetti che presentano delle differenze.

A cosa servono gli omega 3?

A cosa servono gli omega 3?

Gli acidi grassi Omega-3 non sono altro che nutrienti essenziali, necessari per diverse funzioni del corpo umano. E poiché il nostro corpo non è in grado di produrli autonomamente, è importante assumerli con la dieta o tramite integratori.

PARLANO DI NOI
Rassegna stampa Nieddittas

COME LE CUCINI OGGI?
Le ricette di Nieddittas

Che differenza c’è tra il mare e l’oceano?

Che differenza c’è tra il mare e l’oceano?

Oltre il 70% della superficie terrestre è ricoperta dai mari e dagli oceani. Questi due termini vengono usati spesso in maniera interscambiabile ma in realtà si tratta di concetti che presentano delle differenze.

A cosa servono gli omega 3?

A cosa servono gli omega 3?

Gli acidi grassi Omega-3 non sono altro che nutrienti essenziali, necessari per diverse funzioni del corpo umano. E poiché il nostro corpo non è in grado di produrli autonomamente, è importante assumerli con la dieta o tramite integratori.

Capesante gratinate al forno

Capesante gratinate al forno

Una panatura dorata e aromatica avvolge questi prelibati frutti di mare dal sapore delicato che grazie alla cottura in forno diventeranno morbidi e succosi. Seguendo alcune dritte riuscirete a portare in tavola un antipasto di pesce che conquisterà il palato di tutti i commensali.

Cosa mangiano i cefali?

Cosa mangiano i cefali?

I cefali, appartenenti alla famiglia dei Mugilidi, rappresentano un gruppo unico e diversificato all’interno del vasto regno ittico. Questi pesci si distinguono per la loro capacità unica di fondersi quasi perfettamente con il fondale marino.

Le 7 spiagge più belle di Oristano

Le 7 spiagge più belle di Oristano

Situata nella parte occidentale dell’isola, si erge come un baluardo di storia medievale, circondata da paesaggi naturali mozzafiato, tra cui alcune delle spiagge più belle e incontaminate della Sardegna.

Le più belle leggende sugli oceani

Le più belle leggende sugli oceani

Il “Pianeta Blu”, ovvero l’oceano, ha da sempre acceso l’immaginazione e la fantasia umana. La sua immensità e le sue acque profonde e oscure, forse anche perché ancora oggi non del tutto esplorate, sono al centro di innumerevoli storie che si sono tramandate nel corso dei secoli.

Che differenza c’è tra il mare e l’oceano?

Che differenza c’è tra il mare e l’oceano?

Oltre il 70% della superficie terrestre è ricoperta dai mari e dagli oceani. Queste distese blu protagoniste di innumerevoli vicende e leggende, hanno da sempre suscitato la curiosità umana. Mare e oceano sono dei termini che vengono usati spesso in maniera interscambiabile ma in realtà si tratta di concetti che presentano delle differenze.

Comprendere che differenza c’è tra il mare e l’oceano ci aiuta a conoscere meglio le caratteristiche di queste enormi distese di acqua salata che rappresentano una risorsa importante e un habitat che ospita numerosissime forme di vita.

Gli oceani sono più vasti dei mari

La prima risposta che viene in mente quando ci si domanda che differenza c’è tra il mare e l’oceano è sicuramente relativa alle dimensioni. Dal punto di vista geologico e geografico, gli oceani hanno estensioni molto più ampie perché sono delimitati dai continenti e sono caratterizzati da una dorsale in espansione, mentre i mari sono più piccoli, contenuti tra porzioni di terra, si adattano a spazi costieri più ristretti, sono bacini stabili in comunicazione con i relativi oceani e sovrastano fondali prevalentemente continentali.  La maggior parte hanno una costa, cioè da almeno un lato sono a contatto con la terra.

Esistono solo 5 oceani in tutto il pianeta: Oceano Pacifico, il più grande, l’Atlantico, l’Indiano, l’Artico, il più piccolo, e l’Antartico.

Si possono distinguere due tipi di mari:

  • I mari mediterranei, detti anche continentali, come ad esempio il nostro Mar Mediterraneo, sono quasi interamente circondati da terre emerse e comunicano con gli oceani solo attraverso canali o stretti marittimi (ad esempio lo Stretto di Gibilterra)
  • I mari adiacenti sono quelli i cui bacini confinano con aree oceaniche, pur rimanendo relativamente isolati, come il Mare del Nord.

Ci sono infine i mari che non hanno un collegamento diretto con gli oceani come il Mar Morto, il Caspio o il Mar d’Aral che sono come dei grandi laghi salati alimentati dai fiumi.

Differenza di profondità

Un’altra differenza tra il mare e l’oceano è che gli oceani sono molto più profondi rispetto ai mari e contengono di conseguenza più acqua. Il punto più profondo è la Fossa delle Marianne, nell’Oceano Pacifico, invece il mare più profondo è il Mar dei Caraibi con un massimo di 6.900 metri. Mediamente la loro profondità varia dai 200 ai 2000 metri.

Per quanto riguarda la salinità, cambia a seconda delle condizioni locali della temperatura. Nei mari caldi può raggiungere valori superiori al 40%, mentre nei mari freddi le concentrazioni sono più basse. L’acqua di mare contiene una media di sale di circa 35 grammi al litro.

Differenza geologica

Un’altra differenza che c’è tra il mare e l’oceano è relativa all’età dei fondali. I fondali oceanici sono più giovani perché si sono formati in seguito alla deriva dei continenti, circa 190 milioni di anni fa. I fondali marini, invece, hanno circa 4 miliardi di anni.

La biodiversità

Entrambi i corpi idrici ospitano una grande varietà di specie anche se, vista la maggiore vastità, negli oceani ce ne sono di più. In essi si producono forme di vita basilari come il plancton, ma anche i mari, grazie alla vicinanza con la terraferma e le coste poche profonde sono ricchi di vita marina, come testimoniano le fitte foreste di alghe e molti altri organismi vegetali che sono sia un rifugio che fonte di cibo per diverse specie, dai pesci ai molluschi.

Queste sono le principali differenze tra mare e oceano, ma ciò che li accumuna è il problema dell’inquinamento: avete mai sentito parlare delle isole di plastica? Si tratta di una triste prova di quanto le attività umane contribuiscono al danneggiamento di queste risorse naturali, ma anche un promemoria sull’importanza di tutelarle per la vita del Pianeta e delle generazioni future.

Quello della sostenibilità ambientale è un tema molto caro a Nieddittas. Le nostre procedure di qualità prevedono anche il controllo periodico e la conseguente pulizia dei fondali marini sotto i nostri vivai e più in generale nelle acque del Golfo di Oristano, in Sardegna, vicine ai nostri allevamenti. Con queste operazioni di pulizia Nieddittas minimizza l’impatto dei vivai nell'ambiente del Golfo.

A cosa servono gli omega 3?

A cosa servono gli omega 3?

Avete mai sentito parlare di Omega-3?

Gli acidi grassi Omega-3 non sono altro che nutrienti essenziali, necessari per diverse funzioni del corpo umano. E poiché il nostro corpo non è in grado di produrli autonomamente, è importante assumerli con la dieta o tramite integratori.

Esploriamo insieme a cosa servono gli Omega-3, evidenziando i benefici per il cuore, il cervello e altre parti del corpo, e come è possibile introdurli nella nostra dieta.

A cosa servono gli Omega 3

Dal punto di vista chimico, esistono tre principali tipi di acidi grassi Omega-3, ciascuno con ruoli e fonti diverse:

  • Acido alfa-linolenico (ALA): si trova principalmente in alimenti vegetali come semi di lino, noci e chia.
  • Acido eicosapentaenoico (EPA): si trova principalmente nel pesce grasso come salmone, sgombro e sardine.
  • Acido docosaesaenoico (DHA): si trova principalmente nel pesce grasso e nelle alghe.

L'importanza degli Omega-3 risiede nelle loro numerose funzioni biologiche. Essi sono componenti critici delle membrane cellulari in tutto il corpo, influenzando la fluidità e la funzionalità di queste membrane. Questo ruolo è particolarmente cruciale nel cervello e negli occhi, dove un adeguato apporto di DHA è essenziale per il mantenimento della salute visiva e della funzione cognitiva. Non solo, gli Omega-3 hanno numerosi benefici per la salute.

1.     Benefici per il cuore

Una delle più note proprietà degli Omega-3 è la loro capacità di migliorare la salute cardiovascolare.

Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che il consumo regolare di Omega-3 può ridurre il rischio di malattie cardiache in vari modi: abbassando i livelli di trigliceridi nel sangue, riducendo la pressione arteriosa, diminuendo il rischio di formazione di trombi, e migliorando la salute delle arterie.

L'EPA e il DHA, in particolare, sono stati associati a una riduzione del rischio di eventi cardiaci maggiori, come infarti e ictus.

2.     Effetti sul cervello e sulla salute mentale

Come abbiamo visto, gli Omega-3 sono componenti fondamentali delle membrane cellulari del cervello e svolgono un ruolo importante nel mantenimento della funzione cerebrale ottimale.

La ricerca suggerisce che un adeguato apporto di Omega-3 può migliorare la neuroplasticità, che è la capacità del cervello di formare nuove connessioni neurali, influenzando positivamente la memoria e le capacità cognitive. Aiutano perciò a migliorare la memoria e l'apprendimento, proteggere dal declino cognitivo e ridurre il rischio di Alzheimer e demenza.

Inoltre, l'integrazione con Omega-3 è stata studiata per il suo potenziale impatto positivo su condizioni quali la depressione e l'ansia, mostrando promettenti benefici in alcuni studi.

3.     Supporto alla salute degli occhi

L'acido docosaesaenoico (DHA), uno dei principali Omega-3, è un componente strutturale chiave della retina, la parte dell'occhio responsabile della visione. Un adeguato apporto di DHA è essenziale per mantenere una buona vista e può aiutare a prevenire malattie degenerative dell'occhio come la degenerazione maculare legata all'età (AMD).

Riassumendo, aiutano a prevenire la degenerazione maculare senile e migliorare la visione notturna.

4.     Effetti anti-infiammatori

Gli Omega-3 possiedono proprietà anti-infiammatorie che possono beneficiare individui affetti da condizioni croniche infiammatorie come l'artrite reumatoide. L'integrazione con EPA e DHA è stata associata a una riduzione della necessità di farmaci antinfiammatori e a un miglioramento dei sintomi in alcuni pazienti con artrite reumatoide, migliorando così la salute delle ossa.

5.     Gravidanza e allattamento

Aiutano anche a supportare lo sviluppo del feto e del bambino. La loro importanza non può essere sottovalutata, poiché influenzano direttamente lo sviluppo neurologico e visivo del bambino e possono avere effetti a lungo termine sulla salute e sulle capacità cognitive. Questi acidi grassi essenziali, in particolare l'acido docosaesaenoico (DHA), sono fondamentali per lo sviluppo del cervello e degli occhi del feto.

In generale, è importante assumere regolarmente Omega-3 per mantenere una buona salute generale. Se non si assumono abbastanza Omega-3 con la dieta, è possibile assumere integratori alimentari. Ma, cosa succede se non se ne assume abbastanza?

Cosa succede se non si assumono Omega-3?

Come abbiamo visto, gli Omega-3 sono acidi grassi essenziali, il che significa che il corpo umano non è in grado di produrli autonomamente.

Se non si assumono Omega-3 nel nostro organismo si possono avere conseguenze significative per la salute fisica e mentale. Tra queste, vi è un aumento del rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, poiché sono noti per contribuire a ridurre i livelli di trigliceridi nel sangue, mantenere la fluidità delle membrane cellulari e prevenire l'aterosclerosi.

Una carenza può anche influenzare negativamente le funzioni cognitive e il benessere psicologico, aumentando il rischio di disturbi dell'umore come la depressione.

Altri effetti possono includere un sistema immunitario indebolito, una ridotta capacità di recupero dall'esercizio fisico e problemi alla vista. Pertanto, è importante assicurarsi di includere fonti di Omega-3, come il pesce grasso, i semi di lino e le noci, nella propria dieta per mantenere un equilibrio nutrizionale ottimale e promuovere una buona salute generale.

Omega 3: fonti alimentari

Le principali fonti alimentari di EPA e DHA le trovate descritte qui: Quali alimenti sono ricchi di omega 3?

In conclusione, gli Omega-3 sono nutrienti vitali con un ampio spettro di benefici per la salute. Da migliorare la salute cardiovascolare e cerebrale a fornire effetti anti-infiammatori e supportare la salute degli occhi, l'importanza di questi acidi grassi essenziali è incontestabile. La loro unica struttura chimica e le varie fonti alimentari rendono importante includere alimenti ricchi di Omega-3 o integratori nella dieta per garantire un adeguato apporto di questi nutrienti cruciali.

CONDIVIDI NIEDDITTAS

Pin It on Pinterest