lookmoviefree movies online siteanixwatch series onlinelookmoviewatch series onlineflixhivefree anime onlinefree watch animeanitakuwatch series online freeanixwatch movies online for freecinezonemovies to watchflixhivewatch movies for freefree online movies siteszoroxmovies free onlinelookmoviewatch free movies online freezoroxtv shows to watchmyflixerwatch animethe flixermovies free onlinetheflixertv shows to watchanitakumovies free onlineflixhivefree tv shows streamingwatch movies online freecinezonewatch free animezoroxfree watch movies onlinewatch anime freeflixflaremovies to watchtheflixertvfree anime

Soprannominata “il deserto sardo” per le sue spettacolari dune di sabbia fine dorata, alte fino a 60 metri, la spiaggia di Piscinas è un’oasi dall’aspetto selvaggio, giudicata da National Geographic tra le più belle del mondo. Dove si trova e come raggiungerla?

Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Spiaggia di Piscinas: gioiello della Costa Verde

Piscinas si trova nella Costa Verde, nel territorio di Arbus, nella Sardegna sud-occidentale, in una zona isolata, lontana dai centri abitati e anche dalle spiagge più gettonate tra i turisti, forse per questo motivo è una meta poco frequentata e tranquilla. Se desiderate rilassarvi immersi nella natura selvaggia, la spiaggia di Piscinas è il luogo ideale per la vostra vacanza nell’isola.

Le sue dune, tra le più alte d’Europa, sono dichiarate patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, e alcune sono ricoperte dalla macchia mediterranea: lentischi, ginepri secolari, olivastri, giglio di mare, violacciocca e papavero della sabbia arricchiscono i colori di un panorama che lascia senza parole. Non a caso è stata scelta anche come location per girare video musicali.

Caratteristiche e servizi

La spiaggia di Piscinas si distende per 7 chilometri e un ampio tratto (800 metri) è divenuto ufficialmente dal 2018 la spiaggia naturista più grande in Europa. Anche nei periodi di alta stagione non è mai affollata, vista la sua ampiezza.

Le dune dorate, modellate dal maestrale, si mescolano ai colori della vegetazione e del mare cristallino tra l’azzurro e il verde smeraldo. Sembra quasi un paesaggio sahariano, non è riparata dal maestrale e quando c’è bandiera rossa si sconsiglia di entrare in acqua. Il fondale infatti è subito profondo, perfetto per le immersioni e gli sport acquatici: essendo spesso battuta dal vento, è frequentata da chi pratica kitesurf e windsurf e offre onde altissime per gli amanti del surf. Per chi adora immergersi nelle profondità marine, a 200 metri dalla riva è possibile notare le tracce del relitto di una nave inglese che giace sul fondale da tre secoli.

In spiaggia in certi periodi dell’anno si possono ammirare il cervo sardo e le tartarughe marine “Caretta caretta” che depongono le loro uova sulla riva.

Per quanto riguarda i servizi, le strutture ricettive nelle vicinanze sono poche, c’è un campeggio con area sosta camper, un parcheggio a pagamento e uno gratuito, un hotel-ristorante a ridosso delle dune. Nell’arenile ci sono due chioschi ed è possibile noleggiare attrezzature balneari, gommoni, pedalò e canoe.

Come arrivare alla spiaggia di Piscinas?

La strada che porta alla spiaggia rientra nel territorio del parco geominerario della Sardegna, potrete quindi ammirare i resti degli insediamenti minerari dismessi come vagoni, pezzi di ferrovia in disuso. Ci sono due modi per arrivarci: si può passare da Guspini facendo il giro delle miniere oppure si può passare da Arbus e si scende in direzione Ingurtosu e poi Piscinas. Dalla SS 131 si prende l’incrocio San Gavino Monreale e si va verso Guspini o Arbus a seconda della scelta. Ma spieghiamo nel dettaglio le due strade.

Il percorso più breve e semplice è quello che passa da Arbus: una volta raggiunto percorrendo la SS 130, andare in direzione Fluminimaggiore sulla SS126, svoltare a destra per Ingurtosu/Piscinas e seguire le indicazioni. Dopo le miniere bisogna percorrere 10 chilometri di strada non asfaltata, facilmente agibile con qualsiasi tipo di auto.

La strada alternativa consiste nel prendere la litoranea della Costa Verde e passare nella strada sterrata che passa dalla spiaggia di Portu Maga. Prima delle dune occorre però attraversare due torrenti che nei periodi secchi sono facilmente attraversabili.

Altre spiagge nelle vicinanze

Cosa visitare nei dintorni?

Poco più a nord trovate Torre dei Corsari, le sabbie d’oro di Pistis e Scivu, tra dune e mare turchese. Altra spiaggia dai colori mozzafiato che ricordano quelli caraibici è Marina di Arbus a circa 25 chilometri dal centro abitato. Capo Pecora invece si trova nell’estremo limite sud della costa arburese.

CONDIVIDI NIEDDITTAS

Pin It on Pinterest