anitakuanitakuupmoviesupmoviesflixwaveflixwavesflixsflixbflixbflixanimesugeanimesugewatchserieswatchseries123moviesfree123moviesfreehimovieshimoviesyeahmoviesyeahmovieswatch tv shows online, The 66th Annual Grammy Awards (2024), myflixer, watch movies online, watch movies free,

Le ostriche sono il frutto di mare per eccellenza, soprattutto se parliamo di cucina mediterranea.

Noi di Nieddittas proponiamo al mercato le ostriche provenienti da Francia e Olanda che scegliamo, monitoriamo, etichettiamo e consegniamo anche con Nieddittas a Domicilio fino a Milano, Roma e altre località.

Nell’immaginario comune, le ostriche sono associate ad eleganza, raffinatezza e ricchezza; spesso, invece, il costo non è maggiore di quello di altri molluschi, ad esempio la vongola verace o le capesante.

Ma prima di parlare di quanto costano le ostriche, cerchiamo di conoscere meglio questo prelibatissimo frutto di mare.

L’ostrica

L’ostrica è un mollusco bivalvo: la valva inferiore è quella più grande, a cui è attaccato il mollusco. Le tre principali specie di ostrica sono:

  • L’ostrica piatta (europea), diffusa da sempre nei nostri mari. Fino agli anni ’40 era la tipologia di ostrica più allevata, ma a causa della diffusione di patologie come la bonamiosi è ora presente in quantità decisamente ridotte;
  • L’ostrica concava (o giapponese): al giorno d’oggi è la specie di ostrica più diffusa e allevata in tutto il mondo, compreso il Mediterraeo;
  • L’ostrica americana: è presente principalmente nei fondali di Argentina e Canada, soprattutto allo stato selvatico.

In generale, le ostriche si trovano vicino alle coste, a profondità ridotte. Questo ha fatto sì che le ostriche facciano parte della dieta umana fin dai tempi preistorici, proprio grazie alla loro facile reperibilità e al fatto che siano commestibili anche da crude.

È probabile che l’associazione fra ostriche, eleganza e la ricchezza sia in parte dovuta alla rara e bellissima perla che si può trovare al loro interno, specialmente nei mari orientali.

Ma non soffermiamoci troppo sull’immaginario di “mollusco elitario”: nella realtà quanto costano le ostriche?

Quanto costano le ostriche

Il mercato delle ostriche presenta tantissimi prodotti diversi, di diversa origine, specie e qualità per cui, come è chiaro, il prezzo è variabile.

Secondo un grafico riportato da BMTI, in Italia il prezzo delle ostriche si aggira in media fra gli 11 e i 14€ al Kg. In generale, comunque, è difficile trovare ostriche di qualità a meno di 20€ al Kg e la qualità è indispensabile, soprattutto qualora le si voglia consumare crude.

Per quanto riguarda invece il prezzo al pezzo, anche qui ovviamente dipende. In ristorante di solito si aggira dai 3 ai 5€ cadauno; per la consumazione domestica il prezzo da aspettarsi è intorno ai 2€, come nel nostro e-shop.

Come abbiamo accennato, quando si vogliono consumare le ostriche la qualità e la freschezza sono indispensabili. Insomma, meglio poche ostriche di qualità, come quelle selezionate da Nieddittas, che tante ostriche economiche e un gran mal di pancia!

È quindi importantissimo saper scegliere che ostriche comprare e come conservarle prima che vengano mangiate.

Ecco qui sotto alcuni utili consigli per la prossima volta che dovrete comprare e conservare delle ostriche.

Come scegliere e conservare le ostriche

Quando acquistate le ostriche dovete per prima cosa assicurarvi che siano vive. Basterà anche solo toccarle leggermente e l’ostrica viva reagirà. Inoltre, le valve devono rigorosamente essere perfettamente sigillate: anche il minimo spiraglio sarà segnale di dover scartare l’ostrica.

Provate a sentirne il suono: se il suono è vuoto scartate subito l’ostrica, probabilmente non è rimasto nulla al suo interno. Le valve di un’ostrica fresca devono essere colme d’acqua (oltre che contenere il mollusco, ovviamente). Un altro trucco è quello di sentirne il peso, anche così sarete in grado di capire se l’ostrica contenga acqua o meno.

Infine, cercate di preferire le ostriche nel sacchetto: in questo modo potrete controllane l’etichetta e in generale avere maggiori informazioni sul prodotto che state acquistando.

Una volta che avete acquistato le vostre ostriche, è arrivato il momento di scoprire come conservarle adeguatamente prima della consumazione.

Conservate le ostriche in frigorifero con la valva concava rivolta verso il basso ad una temperatura compresa fra 4-6 ± 2°C. Se l’ostrica contiene la propria acqua durerà 4 o 5 giorni in frigo dalla data segnata sull’etichetta.

Se è possibile, sistemate le ostriche su un recipiente che abbia il fondo coperto di ghiaccio; poi copritele con un panno umido. Prestate attenzione che le ostriche non siano mai immerse in acqua dolce: le ucciderebbe.

Infine, state attenti che le ostriche siano sempre al riparo dalla luce e non esitate a buttarle qualora avessero un odore sgradevole.

CONDIVIDI NIEDDITTAS

Pin It on Pinterest