watch animewatch animehuramovieshuramoviesanixanixwatchseriesonlinewatchseriesonlinelookmovielookmoviehimovieshimoviessoap2daysoap2dayhurawatchhurawatchflixifyflixifywatchseriesfreewatchseriesfreewatch movies online, watch tv shows online, yesmovies, The Traitors UK (2023), free movies online,

La Pasqua si avvicina ed è bene iniziare a pensare quali piatti inserire nel menu. Che siate con amici o in famiglia, noi di Nieddittas abbiamo pensato ad una serie di antipasti di mare per Pasqua sfiziosi, facili e veloci da realizzare.

La cucina italiana offre tante ricette da portare in tavola che riescono ad accontentare ogni genere di palato, ma se volete servire come antipasto qualcosa di più originale della classica insalata di mare, ecco per voi 4 idee a base di pesce.

Cozze gratinate

Il primo degli antipasti pasquali che proponiamo sono le cozze gratinate, ovviamente quelle Nieddittas. Prendetene un chilo, togliete il bisso tirandolo verso il basso e se volete prepararle da crude con la punta del coltello fate leva per aprirle. Se volete prepararle da cotte, mettetele in una pentola col coperchio a fuoco alto per 10 minuti fino a quando si apriranno. Eliminate le eventuali cozze rotte o che non si sono aperte.

È il momento di preparare il ripieno; mettete in una ciotola:

  • il pangrattato
  • il parmigiano grattugiato
  • gli spicchi di aglio tritati finemente
  • il prezzemolo tritato
  • il pepe e il peperoncino
  • il vino
  • l’olio evo

Mescolate bene fino ad ottenere un composto umido e se necessario aggiungete un pochino di acqua di cottura delle cozze. Passiamo alla fase di riempimento delle cozze.

Prendete un po’ di impasto e inseritelo all’interno dei gusci compattando bene con le mani. Mettete tutte le cozze ripiene su un tegame con carta forno, irroratele con un filo di olio extravergine e cuocetele in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti circa. Gli ultimi minuti impostate la modalità grill ed infine sfornate le vostre cozze gratinate.

Spiedini di gamberi e calamari con mele e zafferano

Un’altra ricetta da servire tra gli antipasti di mare per Pasqua potrebbe essere quella degli spiedini di gamberi e calamari, che possono rappresentare anche un secondo piatto saporito se si aumentano le porzioni. Le mele e lo zafferano creeranno un connubio dolce e salato da provare assolutamente!

Prima di tutto si prepara la salsa che andrà sopra gli spiedini a base di pesce. Pulite quindi le mele e tagliatele a cubetti. In una pentola mettete un filo d’olio, aggiungete i cubetti di mela e fate cuocere a fuoco lento fino a quando diventeranno morbidi.

Frullateli, regolate di sale e pepe, e rimette sul fuoco la salsa ottenuta. Versate una bustina di zafferano, mescolate e continuate a cuocere a fuoco basso.

Intanto scaldate la bistecchiera, ungetela con un filo di olio e una volta calda mettete gli spiedini. Basteranno 2-3 minuti per lato.

Metteteli su un piatto da portata e ricopriteli con la salsa di mele e zafferano, qualche semino di sesamo, olio evo e buon appetito!

Spiedini di capesante con vellutata di zucca

Una terza idea di antipasto di mare per il vostro pranzo pasquale è lo spiedino di capesante con vellutata di zucca. Le capesante sono un mollusco gustoso e delicato che si presta a varie ricette squisite. Per cucinare questo antipasto, per prima cosa lavate la zucca e tagliatela a pezzi rimuovendo la buccia. Fatela bollire in pentola con un litro di acqua salata con coperchio per 15 minuti.

Aggiungete la panna, il sale e il pepe e scaldate a fuoco lento.

Nel frattempo, preparate le capesante Nieddittas. Infilatene 3 per ogni rametto di rosmarino che avrete precedentemente pulito. Regolate di sale e pepe e scaldate un filo d’olio in padella. Mettete gli spiedini di capesante per circa 4 minuti per parte. Una volta cotti serviteli sui piatti da portata appoggiati sulla vellutata di zucca.

Carpaccio di polpo

Questa ricetta può essere servita sia come secondo che come antipasto pasquale buonissimo e saporito.

Sciacquate il polpo sotto l’acqua corrente e mettetelo in una pentola con 2 litri di acqua fredda, il vino bianco e 5 foglie di alloro. Cuocete il polpo per 20 minuti (per ogni kg) da quando inizia a bollire. Fate raffreddare nella sua pentola, poi scolatelo e tagliatelo a pezzi.

Pressate il polpo con le mani per far uscire l’acqua in eccesso e poi mettetelo in frigorifero coperto da pellicola trasparente. Lasciatelo riposare per almeno 24 ore.

Affettatelo in maniera sottile e servite il vostro carpaccio di polpo, se volete con dell’olio aromatizzato all’aglio.

CONDIVIDI NIEDDITTAS

Pin It on Pinterest