yeahmoviesyeahmovieshuramovieshuramoviesprimewireprimewirewatchserieshdwatchserieshdmoviestowatchfreemoviestowatchfreewatchseriesfreewatchseriesfreesflixsflixhuratvhuratvgogoanimegogoanimemyflixermyflixerhuratv, South Park (Not Suitable for Children) (2023), watch movies online, A Man Called Otto (2023), movies online free,

I tartufi di mare sono dei molluschi appartenenti alla famiglia dei Veneridi, molto simili alle vongole ma più grandi, carnosi e consistenti. Si differenziano inoltre dalle vongole per via della loro conchiglia esterna che è rugosa e resistente. L’interno è bianco e lucido, mentre la conchiglia può variare nelle tonalità del giallo e beige.

Si trovano nel mar Mediterraneo e crescono nei fondali sabbiosi fino alla profondità di 20 metri. Vivono in colonia e la loro pesca in Italia è concentrata soprattutto nella zona del Golfo di Napoli e in Puglia. Sono meno noti rispetto ad altri frutti di mare, come cozze e telline, ma questo non significa che non siano una prelibatezza. Ma come si cucinano i tartufi di mare?

Scopriamo alcune ricette che delizieranno il vostro palato.

Come cucinare i tartufi di mare

In cucina i tartufi di mare sono utilizzati in tante preparazioni: primi piatti, secondi, piatti in umido o gratinati. I puristi li mangiano crudi con una spruzzata di limone, ma vi assicuriamo che anche cotti sono davvero gustosi. Proseguendo nella lettura troverete la ricetta degli spaghetti ai tartufi di mare e del sauté. In qualunque modo li cuciniate una bella spolverata di pepe nero finale è d’obbligo!

Fondamentale acquistare dei prodotti freschi e di qualità come quelli offerti da Nieddittas che vi garantiranno di portare in tavola una deliziosa fragranza marina. E adesso mettetevi ai fornelli e scoprite come si cucinano i tartufi di mare.

Come fare gli spaghetti ai tartufi di mare

Si tratta di un primo piatto molto gustoso, ideale da proporre nel periodo estivo. Dopo aver semplicemente strofinato i molluschi sotto il getto d’acqua, sbucciate l’aglio, tagliatelo eliminando l’anima e mettetelo in una padella per farlo rosolare con dell’olio extravergine. Dopo qualche minuto, toglietelo e versate i tartufi di mare mentre l’olio è ancora bollente. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e coprite col coperchio. Lasciate cuocere fino a quando non saranno tutti completamente aperti.

A questo punto sgusciate i molluschi e teneteli da parte. Filtrate il liquido di cottura con un colino. Lavate e tritate il prezzemolo. Versate il sugo di cottura in una padella e intanto mettete a bollire gli spaghetti in abbondante acqua salata. Scolate la pasta al dente e buttatela direttamente nella padella con il condimento.

Aggiungete i tartufi di mare e il prezzemolo tritato, un filo d’olio a crudo, pepe nero e regolate di sale. Amalgamate il tutto e servite nei piatti da portata i vostri spaghetti ai tartufi di mare ben caldi.

Il sauté di tartufi di mare

Un’altra idea semplice e veloce da realizzare con questi frutti di mare è il sauté accompagnato da dei croccanti crostini. Ecco come fare:

  • Fate cuocere i tartufi di mare in una padella col coperchio, con olio, prezzemolo, aglio e peperoncino.
  • Quando si saranno aperti, sfumate con un po’ di vino bianco.
  • Tagliate del pane per tramezzini a quadratini.
  • Fate dorare i quadratini di pane in padella con un filo d’olio, da entrambi i lati.
  • Sistemateli in una terrina e metteteci sopra il sauté di tartufi di mare.
  • Serviteli con una spolverata di pepe e prezzemolo. Buon appetito!

CONDIVIDI NIEDDITTAS

Pin It on Pinterest