L’Italia è bagnata da 6 diversi mari, tutti sottobacini del Mar Mediterraneo: il mar Adriatico, il mar Ionio, il mar Tirreno, il mar di Sicilia, il mar Ligure e il mar di Sardegna. Sei curioso di sapere qual è il mare più profondo d’Italia?

Ecco alcune informazioni sui mari e poi ci soffermeremo su quello più profondo.

I mari italiani

Partendo da est troviamo:

  1. L’Adriatico. Fa parte del Mediterraneo orientale e separa l’Italia dalla penisola balcanica. Dalla forma allungata, questo mare bagna 6 nazioni: l’Italia, la Slovenia, la Croazia, la Bosnia-Erzegovina, il Montenegro e l’Albania. Le sue coste sono basse e sabbiose e ha una profondità ridotta raggiungendo i 1.200 metri al largo di Bari. È il mare più pescoso del Mediterraneo.
  2. Mar Ionio, situato tra la Sicilia occidentale, le coste meridionali della Calabria, della Basilicata, della Puglia e della Grecia, è il bacino più profondo del Mediterraneo. Si collega con l’Adriatico attraverso il canale d’Otranto.
  3. Mar di Sicilia. Divide il Mediterraneo occidentale da quello orientale e separa l’isola dall’Africa. Ha fondali poco profondi (1250 metri) e le principali isole sono l’Isola di Pantelleria e le isole Pelagie.
  4. Mar Tirreno. È il più vasto del Mediterraneo, è compreso tra le coste orientali della Sardegna e Corsica e la costa settentrionale della Sicilia. Raggiunge una profondità massima di 3.800 metri e sui suoi fondali si trovano numerose montagne sottomarine di origine vulcanica.
  5. Mar Ligure. Bagna la regione Liguria e la Corsica settentrionale. Raggiunge la profondità di 2600 metri.
  6. Mar di Sardegna. È il più occidentale, bagna le coste occidentali della Sardegna e della Corsica fino alle isole Baleari al largo della Spagna, dove raggiunge la sua profondità massima (3000 metri). È collegato al mar Tirreno mediante le Bocche di Bonifacio, uno stretto che separa le due isole.

Abbiamo risposto alla domanda qual è il mare più profondo d’Italia, ma adesso continua a leggere per scoprire quanto è profondo.

Il mar Ionio, il più profondo dei mari

Il mar Ionio bagna l’Italia Meridionale, la Sicilia, l’Albania e la Grecia. È collegato:

  • Al mar Tirreno attraverso lo Stretto di Messina.
  • Al mar Libico.
  • Al mar Egeo mediante il canale di Corinto e una linea di demarcazione fra capo Malea e l’isolotto di Agria.
  • Al mare Adriatico tramite il Canale d’Otranto.

Il suo nome deriva dalla popolazione ellenica degli Ioni. Da qui passavano gli scambi commerciali marittimi all’interno del Mediterraneo, ma fu da quando le colonie greche si stabilirono intorno al mar Ionio che il commercio divenne fiorente, grazie alla creazione di porti e rotte che sono attivi tutt’oggi.

Una piccola curiosità: la leggenda narra di un’isola misteriosa dello Ionio dove abitava la dea Calipso costretta all’esilio immortale, in un luogo dove i navigatori al loro passaggio la facevano innamorare per poi dover ripartire.

Ma veniamo al dunque, quanto è profondo il mar Ionio? La sua profondità media si aggira intorno ai 4000 metri. La profondità massima si ha nell’abisso di Calipso (noto anche con il nome di Fossa Calypso) a sud-ovest del Peloponneso con 5270 metri sotto il livello del mare.

Ci sono pochissime isole su questo tratto di mare, ma sono frequenti le insenature, una su tutte è quella del Golfo di Taranto.

Condividi NIEDDITTAS

Privacy Preference Center

    Necessary

    Advertising

    Analytics

    Other

    Pin It on Pinterest