Supernatural 2005,The Garfield Movie 2024,Founders Day 2024,Ghostbusters: Frozen Empire 2024,Tracker 2024,watch free movies,Chicago Med 2015,Under the Bridge 2024,watch series,Vanderpump Rules 2013,Arcadian 2024,Family Guy 1999,The Roast of Tom Brady 2024,putlocker,Under the Bridge 2024,The Vampire Diaries 2009,The Big Bang Theory 2006,The Walking Dead 2010cinezonefree watch animelookmoviefree watch movies onlinesflixfree tv shows streamingcine6watch movies & tv shows onlineflixhivemovies free onlineanitakuwatch movies free onlinelookmoviewatch movies free onlinezoroxwatch free animeanitakufree anime onlineanitakumovies free onlinelookmoviewatch movies onlinetheflixerwatch moviescine6free watch movies onlineflixflarewatch movies freecine6free movies websiteanitakuwatch movies for freemyflixerlookmoviefree watch moviessflixfree online moviesanitakufree movie onlinecine6watch animemyflixerwatch movies online freemyflixermovies online freeflixhivewatch tv shows online

La bella stagione porta con sé il relax tanto agognato dopo un anno di lavoro e fatiche e ci permette di coccolarci un po’. In estate, il sole diventa un alleato prezioso per l’aspetto del nostro corpo, ma non bisogna sottovalutare le conseguenze di un rapporto così stretto. Passare tanto tempo stesi ad abbronzarsi può risultare particolarmente pericoloso per la nostra pelle e, se non si agisce subito, si rischia di trasformare l’abbronzatura dorata in una pelle poco curata.

I pericoli del sole e del mare

Proteggere la pelle dal sole non è solo il cruccio di chi è ossessionato dalla beauty routine. È ormai risaputo infatti che l’esposizione prolungata può provocare dei danni alla pelle. L’azione dei raggi ultravioletti, trasmessi dal sole, può causare talvolta la comparsa di malattie e irritazioni cutanee. Per difendere la pelle e prepararla allo scontro con questi agenti è fondamentale applicare uno strato uniforme di crema solare protettiva prima e durante la giornata sotto il sole.

Un altro fattore a contatto con la pelle è il sale presente nell’acqua di mare. Ma fate attenzione, il mare non è un nemico della pelle. Eccezion fatta per chi ha una cute particolarmente delicata, per coccolare la nostra pelle è infatti consigliabile non risciacquarsi immediatamente con l’acqua corrente. La salsedine a contatto con il corpo è capace di assorbire l’acqua dai tessuti e riutilizzarla per idratare il corpo in profondità.

Come idratare la pelle

In poche e semplici mosse la vostra pelle risulterà sana e lucente e la vostra abbronzatura sarà perfetta. La parola d’ordine è: costanza. Qui non troverete infatti un trattamento miracoloso, ma degli step da ripetere dopo ogni esposizione al sole.

Ecco i tre passaggi fondamentali.

1. Esfoliare al pelle

Eliminare le cellule morte è un buon punto di partenza per rigenerare la pelle dopo il contatto con il sole e la salinità del mare. Prendetevi del tempo dopo la doccia per “sfregare” la pelle secca con l’utilizzo di uno scrub. Aiutatevi con una spugna o una spazzola per il corpo e i microgranuli faranno il loro lavoro.

Se questa soluzione vi sembra troppo aggressiva, provate con il gommage. Adatto alla cute più sensibile, è composto da granuli più piccoli mixati con sostanze idratanti che daranno sollievo alla vostra pelle.

Terza possibilità: il dry brushing. Massaggiando il vostro corpo con una spazzola asciutta proverete un’esfoliazione ancora più leggera rispetto alle precedenti.

A voi la scelta, ma promettete di ripetere il trattamento almeno due volte a settimana.

2. Idratare la pelle

Dopo aver eliminato le zone morte, è il momento di restituire un po’ di vita alla vostra pelle. Optate per dei burri o delle creme dalla texture molto corposa per un’idratazione profonda. Prestate però particolare attenzione agli ingredienti di base dei prodotti che utilizzate e assicuratevi che abbiano proprietà nutrienti ma, soprattutto, lenitive. Queste sostanze renderanno la vostra pelle sana e morbida ed eviteranno la comparsa di rossori e irritazioni. Assicuratevi, inoltre, di utilizzare bagnoschiuma idratanti e delicati: la presenza di agenti aggressivi potrebbe seccare la cute e rovinarvi l’abbronzatura.

L’azione di idratare non è circoscritta solo al corpo, ma ad ogni zona soggetta al contatto col sole e tendente alla secchezza. Per la pelle del viso vi consigliamo l’utilizzo costante di creme, giorno e notte, e maschere idratanti e nutrienti.

Per le labbra, scegliete invece degli oli o dei burri, magari a base di Argan e Karité.

Restituendo alla pelle la sua luminosità esalterete, nel frattempo, anche la vostra nuova abbronzatura.

3. Nutrire la pelle

L’aspetto della nostra pelle è il riflesso della salute del corpo. Per questo, è importante nutrirla e idratarla dall’interno. Bere tanta acqua è il primo passo per avere una pelle visibilmente più sana. L’alimentazione va di pari passo: mangiando dei cibi con un alto contenuto di vitamine e antiossidanti, non avrete più bisogno di grandi trattamenti. Carote, pomodori, peperoni e cocomero sono degli ottimi alleati per integrare la vitamina di tipo C.

Chiunque ricerchi un bel colorito in breve tempo può affidarsi all’assimilazione di sostanze nutritive attraverso l’uso di integratori, da assumere anche prima del contatto con il sole. Preparare la pelle con l’assunzione quotidiana di betacarotene in pastiglie, favorirà la produzione di melanina e lo svilupparsi di un’abbronzatura che duri a lungo.

Un’ulteriore alternativa è offerta dalle tisane, che oltre all’idratazione e al rilassamento del derma contribuiscono a combattere la comparsa di rughe.

Da non sottovalutare: il potere del relax. Riposarsi dopo una giornata di mare fa bene anche alla vostra pelle. È necessario infatti far riposare la pelle tenendola al riparo dal sole. In questo senso, si consiglia di rispettare un tempo di 24 ore tra una “seduta” di mare e l’altra, per permettere alle cellule di rigenerarsi. Il contatto ininterrotto con i raggi UV è infatti un fattore determinante dell’invecchiamento precoce dei tessuti.

Pelle che si spella

Se hai la pelle che si spella o che si squama probabilmente non hai protetto e idratato in maniera adeguata l’epidermide. In questa situazione fastidiosa bisogna agire con intelligenza. Prima di reidratare la pelle occorre eliminare lo strato disidratato che tende a staccarsi. Per fare ciò, affidati ad uno scrub molto leggero per effettuare l’esfoliazione e rigenerare le cellule.

Ora puoi procedere a nutrire la pelle utilizzando creme idratanti, magari a base di acido glicemico o latteo, e bagnoschiuma delicati o, ancora meglio, oli da bagno.

Un consiglio finale valido per ogni esigenza: prediligi dei prodotti naturali ed evita di trattare la pelle con agenti chimici. Siliconi e parabeni, oltre a seccare la pelle, sono dannosi anche per l’ambiente in cui viviamo.

CONDIVIDI NIEDDITTAS

Pin It on Pinterest