favmoviesfavmoviesmyflixermyflixerswatchseriesswatchseries123moviesfree123moviesfreetheflixertheflixerhdtodayhdtodayheymoviesheymoviesanitakuanitakufmoviesfmoviesyeahmoviesyeahmoviesExpats (2024), watch movies online, soap2day, watch tv shows online, free tv series online,

I fasolari sono molluschi bivalvi appartenenti alla famiglia delle Veneridae (genere Callista). L’aspetto ricorda quello delle vongole, con una conchiglia di colore marrone rosato all’esterno e che, all’interno, richiama la porcellana.

I fasolari possono raggiungere fino ai 10 cm di diametro, ma è preferibile acquistarli intorno ai 6 o 7 cm. Uno dei tratti distintivi dei fasolari è rappresentato dall’avere un piede rosso acceso all’interno.

Se desiderate assaporare dei fasolari freschi di primissima qualità potete acquistare quelli Nieddittas e con il servizio Nieddittas a Domicilio potete portare a casa vostra il pesce fresco della Sardegna in numerosissime località italiane.

In questo articolo, vedremo come pulire i fasolari passo per passo, quali sono i valori nutrizionali di questi frutti di mare ed infine ci concentreremo su 3 semplici e deliziose ricette da preparare con i fasolari.

Come pulire i fasolari passo per passo

Allo stesso modo delle ostriche, i fasolari devono essere aperti e puliti da crudi, pena la modifica delle caratteristiche organolettiche.

Per pulirli vi occorrerà un coltello dalla lama sottile e resistente, possibilmente dotato di punta arrotondata.

Adagiate la lama del coltello fra le due valve del fasolaro e, tenendo la conchiglia ben salda col palmo della mano, premete con il dito fino a che la lama non si sarà inserita fra le due valve.

Questo punto è importante per valutare il livello di freschezza dei fasolari, i quali dovrebbero essere vivi. Quando i fasolari sono vivi, le loro valve sono ben sigillate e trattengono all’interno tutti i liquidi: questo significa che avrete bisogno di compiere sufficiente pressione per aprirle. In caso contrario, gettate via il frutto di mare in quanto potrebbe essere morto e non sufficientemente fresco.

Dopo aver inserito la lama del coltello fra le valve, spingetela fino in fondo e lavorate poi lateralmente, finché le valve non si aprano completamente. È meglio svolgere questa operazione sopra una ciotola, in modo tale da raccogliere il delizioso liquido contenuto all’interno delle conchiglie. Potrete poi utilizzare quest’acqua per insaporire ulteriormente le vostre preparazioni.

Una volta aperte le valve, tagliate via la pellicina grigia e la sacca intestinale, contenente sabbia e piccoli sassolini che daranno fastidio durante la consumazione. Infine, staccate completamente il frutto di mare dalla conchiglia.

Potete sia consumare i fasolari crudi, magari condendoli con qualche goccia di succo di limone, sia gustare i fasolari cotti, secondo una delle ricette che proporremo a fine articolo. Tuttavia, nel caso vogliate assaporare i fasolari da cotti, dovete ricordarvi di ammorbidire il piede rosso acceso con l’aiuto di un batticarne. In caso contrario, potrà risultare fastidioso e rovinare il gusto della vostra preparazione.

I valori nutrizionali dei fasolari

Ora che abbiamo visto come pulire i fasolari, scopriamo brevemente quali sono i valori nutrizionali di questi frutti di mare.

I fasolari sono un alimento perfettamente adatto alle diete ipocaloriche, in quanto apportano poco più di 50 Kcal. In più, contengono una quantità particolarmente ridotta di lipidi.

In particolare, ecco i valori nutrizionali per 100 g di prodotto edibile:

  • Proteine: 8,5 g
  • Carboidrati: 1 g
  • Lipidi: 0,47 g
  • Magnesio: 20,5 mg
  • Ferro: 2,0 mg
  • Zinco: 1,25 mg

3 Idee per ricette con i fasolari

Per concludere, ecco 3 idee per semplici ma gustosissime ricette da preparare con i fasolari.

1. Spaghetti con i fasolari

Per preparare gli spaghetti con i fasolari avrete bisogno, oltre ai fasolari Nieddittas ed agli spaghetti, di una cipolla, del prezzemolo, una manciata di pomodori ciliegina, un poco di vino bianco, uno spicchio d’aglio, del sale grosso (per l’acqua della pasta) e dell’olio extravergine di oliva.

Dopo aver pulito e cotto i fasolari, rosolate della cipolla in abbondante olio, aggiungete del prezzemolo tritato e unite i pomodorini per circa 2 minuti.

Unite il tutto insieme alla pasta, aggiungendo anche il liquido proveniente dalle valve dei fisolari (naturalmente solo dopo averlo accuratamente filtrato).

2. Fasolari con verdure

Dopo aver pulito i fasolari, cuoceteli insieme insieme a peperoni tagliati a pezzetti e un trito di cipolla, unendo anche un poco di farina e qualche erba aromatica.

3. Fasolari gratinati

Infine, per preparare i fasolari gratinati dovrete semplicemente disporre i frutti in una teglia coperta da carta da forno e condirli con un misto di pangrattato, aglio tritato, olio evo, prezzemolo tritato, sale e pepe. Cuoceteli per circa 20 minuti e gustateli con i vostri amici e parenti.

CONDIVIDI NIEDDITTAS

Pin It on Pinterest